Mozilla All Hands Hawaii – Io c’ero

- Io c'ero, Mozilla, Participation

Sono stato selezionato per partecipare anche questa volta a “All Hands” che è avvenuto alle Hawaii.

Per chi non ci crede questa è la mia faccia dopo 24 ore di voli:

Aloha #iwantsleep #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

E per chi non si è convinto qualche foto dall’hotel

Breakfast view #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

The hotel in #mozAloha is very beautiful

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

A #mozAloha view

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Torniamo a parlare di cosa è stato questo All Hands, mentre il resoconto della edizione estiva di Londra lo potete trovare qui.

Questo evento semestrale è un modo per far incontrare tutti i dipendenti di Mozilla e alcuni tra i volontari che negli scorsi 6 mesi sono stati tra i più attivi.

I volontari sono nominati dai dipendenti Mozilla, a seconda del team, per partecipare a questo incontro e stavolta sono rientrato nel team Marketing.

A parte il riprendersi da un viaggio cosi lungo che non avevo mai fatto, oltre che per passare per il Nord America, il primo giorno di evento è stato molto importante.

I miei appunti sono in ordine sparso di giornata ma per chi non c’era non è un grosso problema.

Oltre al solito incontro introduttivo dei vari volontari il primo giorno inizia con la sessione plenaria che presenta le cose fatte e quelle previste nell’anno in corso e successivo.

The splendid Firefox #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Il piano per il 2017 è crescere come numero di utenti, supporter e volontari in tutto il mondo presentando le nuove caratteristiche di Firefox e le varie migliorie che vedremo nei prossimi mesi da Quantum ai nuovi Test Pilot.

Nei giorni successivi ho potuto partecipare a molte riunioni sia di aggiornamento che di pianificazioni.

Ho potuto seguire degli incontri di Marketing, Addons e Participation e qualcosa di Emerging Technologies.

Qualche link per chi vuole approfondire le notizie rese pubbliche:

Altri dati rilasciati sono puramente tecnici riguardo le tecnologie a cui sta lavorando Mozilla da Rust a Servo fino a nuove API come WebBluetooth per Firefox, io personalmente seguo il ticket di WebMIDI da anni e forse si vede la luce in fondo al tunnel.

Il Open Innovation Participation Systems Team o ParSys si sta preparando a rendere per noi volontari l’anno 2017 il punto di svolta per l’accesso a servizi e software in modo libero, questa cosa mi piace e continuerò a rimanere aggiornato.

Tools that a mozillian need as user story #elective #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Questo team si pone delle domande interessanti perchè ha chiesto ai volontari di cosa avete bisogno come servizi e funzionalità. Un volontario non ha solo bisogno di una struttura organizzativa anche di strumenti facilmente accessibili e funzionali e nel mio piccolo mi sono solitamente preoccupato di questo. Ora che in Italia il team è cresciuto mi sto accorgendo che c’è bisogno di anche altro e partecipare a questi incontri serve a dare nuovi stimoli e suggerimenti su cosa fare.

Torno a casa con questo messaggio che secondo me riepiloga molto bene ciò che è stato questo All Hands:

In poche parole una volta Firefox rivoluzionà il mondo dei browser:

Addons shape Firefox from years #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

La situazione ora è cambiata ed il prossimo anno si lavorerà per aumentare il numero di utenti di Firefox e far scoprire le sue funzionalità che non tutti conoscono.

Sono stati distribuiti anche questi adesivi che mostrano come Mozilla gestisce i suoi soldi:

Mozilla income/expenses as pipes in a sticker #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Da volontario ho visto che si vedono dei risultati ma non siamo sempre sono coinvolti in alcune campagne pubblicitarie e questo è un male visto che è tra i primi scopi delle community c’è la promozione sul territorio, spero che questa cosa cambi nei prossimi mesi.

Una delle novità è questo fumetto distribuito ai partecipanti che da collezionista di fumetti ora è uno dei pezzi più pregiati.

Firefox comics #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Non voglio parlare della serata al ristorante italiano, mi basta la foto del menu per commentare:

Find the strange things in that Italian menu #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Un altra dimostrazione che tra i team c’è poca comunicazione sono le campagne pensate e fatte per i volontari.

Mozilla 2016 timeline in the Marketing room #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

Durante questa riunione del marketing team ci è stato chiesto di mettere le cose mancanti in questa timeline del 2016 e la mappa conteneva solo cose realizzate da Mozilla stessa e che hanno richiesto l’intervento delle community nella promozione e non di quelle pensate per i volontari. Infatti ho fatto l’esempio della campagna Take Back The Web e ChangeCopyright. Sono entrambe campagne di Mozilla in cui è stata richiesta la partecipazione di persone al di fuori della fondazione stessa.

Una degli incontri secondo più importante è stato quello dedicato a Firefox Nightly. Vi starete domandando perché e la risposta è molto semplice. La telemetria in Firefox è molto importante e c’è bisogno di dati oltre che gli appassionati sperimentino nuove feature per riportare bug, quindi utilizzare Firefox Nightly sarà uno dei cavalli di battaglia per il prossimo anno per promuoverlo all’interno della community italiana e fuori.

Posso permettermi avendo partecipato ad entrambi gli All Hands di fare un riassunto delle mie sensazioni da volontario su quest’anno.

Il 2017 promette bene, è ora di rientrare in gioco dopo Firefox OS e ricordare a tutti qual’è lo scopo di Mozilla, le attività degli eventi come activate ed i Mozilla Club e Mozilla Campus Club aiuteranno in questo e prevedo che nel 2017 ci sarà una bella crescita del programma.

I piani di crescita sono realistici e la community avrà un grande ruolo in questo solo che non vedo grande comunicazione in alcuni team, come ho già detto, con le community.

I progetti dal punto di vista svecchiamento tecnologico sono un grande passo di cui electrolisys sta dimostrando le sue grandi potenzialità già adesso, con la nightly è ancora meglio, quindi possiamo solo aspettare e meravigliarci.

Dal punto di vista partecipativo questo è stato un anno fantastico a livello mondiale per l’evoluzione del programma studentesco ma per i progetti come activate ed i gathering che hanno permesso di riunire le idee e forze.

Dal punto di vista tecnologico Rust sta mostrando le sue potenzialità quindi non rimane che vederlo in azione in modo più forte in Firefox.

A-Frame oramai è il riferimento nell’ambiente VR il problema è che richiede periferiche costose per usarlo a pieno e questo limita l’effetto interesse.

Per il resto beh chiudo con questa immagine che sicuramente riutilizzerò in qualche slide:

Mentre questo adorna la mia stanza/ufficio:

A little souvenir from #mozAloha

A post shared by Daniele Mte90 Scasciafratte (@mte90) on

All the stuff released in this website, where the author is Daniele Scasciafratte, is under the GPL 2.0 license except when the resources have their licenses.

Lascia un commento