Fosdem 2017 – Io c’ero

- Io c'ero, Mozilla, Open Source, Participation

Terzo anno di fila per me per il Fosdem e questa volta eravamo parecchi italiani anche per Mozilla Italia!
Come si vede da questa foto la serata al Delirium non poteva mancare!

#fosdem2017 #italians #mozillians #mozillaitalia

A post shared by Edoardo (@edovio) on

Il primo giorno dell’evento era il più ricco perché oltre allo stand avevamo a disposizione come tutti gli anni la Mozilla DevRoom.

La sala Mozilla aveva un bel programma e su https://fosdem.org/2017/schedule/track/mozilla/, potete trovare i vari talk (e video già disponibili).

Hanno già caricato quasi 400 video quindi potete recuperare dando un occhiata al materiale presente.

Io ne ho seguiti diversi durante la giornata, specialmente quello su Firefox Nightly che é stato molto interessante anche perché ci stiamo dando da fare per promuoverlo di più in Italia ed abbiamo diverse idee su come fare.

Io avevo un talk che è già disponibile in formato video: https://fosdem.org/2017/schedule/event/mozilla_firefox_and_webextensions/

Ho fatto una raccolta di foto che mi hanno fatto durante il talk su https://www.facebook.com/Mte90/posts/10212245498755298.

Si tratta della prima volta in cui ho parlato davanti a oltre 200 persone ed è stato interessante rivedere il video e vedere quanto fossi stato sciolto nel talk stesso.

L’argomento ha riscosso successo e speriamo che gli sviluppatori di estensioni aumentino!

La sala Mozilla è stata sempre piena ed ha avuto dei picchi molti alti durante Rust e HTTP2, forse è necessaria una sala per Rust l’anno prossimo? C’erano moltissimi rustocean che chiedevano sticker.

Come Mozilla Italia abbiamo potuto parlare con i ragazzi del meetup Rust di Roma e valutare alcune cose che possiamo fare insieme.

Vi lascio un po’ di materiale a riguardo:

Io ho seguito pochi talk per via dei miei turni e del fatto che le sale fossero piene, ma ho seguito 3 talk della sala Community riguardo il mentoring che mi hanno fornito molti spunti interessanti.

Ho potuto incontrare anche altri esperantisti e per la prima volta ho potuto parlarlo in pubblico.

Dal punto di vista Mozilla Italia abbiamo stretto contatti con alcune università per organizzare altri eventi ed a livello nazionale per organizzare cose insieme ad altre comunità.

Il fatto di essere tanti italiani ci ha permesso di parlare della nostra situazione in ambito open source e di valutare i prossimi passaggi per la promozione a livello nazionale.
https://www.facebook.com/mozillaitalia/photos/a.10150543873372040.431607.126573777039/10154830193007040/?type=3

Una delle foto più belle è questa!

Conclusioni

Ho passato molto tempo allo stand e parlando con molte persone si evince che lo stato attuale dell’open source è molto disuniforme.

Abbiamo paesi in cui c’è molta attenzione a livello pubblico, con molte comunità mentre in Italia la situazione è diversa, ed è necessario unire le forze per fare la giusta informazione.

La partecipazione quest’anno più numerosa dimostra che la situazione sta cambiando, c’è bisogno che nei paesi le comunità si diano da fare per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo le potenzialità del software libero.

In Italia abbiamo già iniziato a studiare cosa fare come paese a livello di evento stile Fosdem, mentre per unire le forze a livello locale come Mozilla Italia abbiamo già iniziato a darci da fare.

Una delle richieste fatte più spesso è di eventi al di fuori della capitale, noi come Mozilla Italia già seguiamo la regola di fare eventi itineranti ma non in tutti i paesi è cosi.

Essendo tanti per Mozilla è stato possibile anche chiacchierare tra noi volontari ed abbiamo notato che molte persone non hanno idea che ci sia una comunità nel loro paese, questo significa che dobbiamo darci da fare di più.

I Mozilla Campus Club riscuotono successo ma molte persone venute allo stand non erano sviluppatori o web developer quindi è ora che cominciamo a pensare anche a quelle persone che non sono programmatori.

L’Advocacy è necessaria per fare promozione e potenziare il brand a livello di comunità e noi come italiani abbiamo cominciato con la campagna Changecopyright.org e con il privacymonth.

Penso anche che dobbiamo rendere lo stand Mozilla più mozilla centric e non Firefox. Abbiamo ricevuto persone che ci chiedevano di progetti come The Coral Project o Mozilla Science quindi abbiamo bisogno di una partecipazione anche da altre realtà oltre che il loro materiale per lo stand.

Avere la vr aiuta a portare persone ma crea anche confusione e molte persone passano per gli stand solo per i gadget.

Ci hanno chiesto anche le magliette ma Mozilla le regala agli eventi quindi dovremmo pensare a dei manifesti del tipo: Vuoi una maglietta Firefox? chiedi allo stand! In questo modo chiediamo la nazionalità e informiamo degli eventi in quel paese (e perché no raccogliere email).

Forse anche avere delle spillette addosso con le varie bandiere può aiutare nel contatto con le persone.

Spesso si pensa all’inglese ma il contatto umano ha dimostrato che dare la possibilità alle persone di trovarne altre dello stesso paese o lingua distrugge moltissime barriere.

Per qualche metrica del Fosdem ufficiale per Mozilla, le trovate qui.

The #mozillians team at #fosdem2017 #mozlove

A post shared by Mozilla (@mozillagram) on

Una foto di gruppo di quasi tutti i Mozillian presenti al Fosdem! Siamo veramente tanti e questa è una cosa fantastica che ci permette di conoscere gente che non avremmo mai conosciuto altrimenti.

All the stuff released in this website, where the author is Daniele Scasciafratte, is under the GPL 2.0 license except when the resources have their licenses.

Lascia un commento